Ciao ! Sono Sara, danzatrice professionista, insegnante di pilates. Sempre attiva (super attiva! :)).
Amo l'esercizio fisico per lavoro, ma anche e soprattutto per il mio benessere fisico e mentale, convinta che possa diventare davvero un piacere e non solo dovere!
Comunicativa e solare (così dicono di me!) , istintiva, curiosa, ironica (perché va bene tutto, tranne prendersi troppo sul serio!) CONTINUA A LEGGERE

Dormire bene: ecco i benefici!

Dormire bene è fondamentale, si sa, e dovrebbe rientrare tra le nostre priorità, al pari dell’alimentarsi bene.
Spesso sacrifichiamo il sonno per lavoro, attività ludico-ricreative, per motivi familiari, per ansia, stress, o semplicemente per cattive abitudini.
Io sono la prima a farlo, lo ammetto! Non vado a letto prima di mezzanotte, credo, dal ’92, anche quando sono stanca e distrutta ed avendo fatto, per anni, spettacolo la sera, mi sono abituata a fare le “ore piccole”.

Il “buon” sonno è importantissimo per la salute di tutti, è la prima medicina dell’uomo.

Ecco elencati alcuni dei principali BENEFICI del dormire bene:

  • RENDE PIÙ BELLI perché, migliora i tratti del viso e l’espressione;
  • ELIMINA LO STRESS
  • HA EFFETTO ANTIAGE
  • AIUTA A DIMAGRIRE , infatti è provato che chi dorme poco soffre più facilmente di fame nervosa durante il giorno e ha un metabolismo più lento
  • MIGLIORA LA CONCENTRAZIONE E LA MEMORIA. Una ricerca statunitense dell’Università di Stanford sostiene che per fissare ricordi c’è bisogno di un riposo senza pause e risvegli notturni, perché se il sonno viene interrotto la nostra capacità di immagazzinare le esperienze e le informazioni vissute durante la giornata viene compromessa.
  • EVITA PROBLEMI ORMONALI, legati a mestruazioni irregolari, ovulazione alterata…
  • RENDE MENO ANSIOSI, AGITATI
  • ALLONTANA IL RISCHIO DI DEPRESSIONE
  • ALLUNGA LA VITA!

Un adulto (26-64 anni) dovrebbe dormire dalle 7 alle 9 ore (mai meno di 6 o più di 10). Ora, siamo tutti diversi ed anche sul sonno avremo necessità differenti. Io lo dico sempre: basta imparare ad “ascoltarsi” per capire effettivamente, in base al proprio stile di vita, di quante ore abbiamo bisogno per stare bene. Io oramai se dormo meno di sei ore lo sento… sono lontani i tempi in cui dormivo tre ore ed il giorno dopo avevo tutta l’energia dell’universo! Ma anche se ne dormo più di nove non riesco ad essere totalmente attiva ed in forma.

Ci sono delle cose da evitare possibilmente se ci si vuole assicurare un sonno “giusto” e ristoratore:

  1. bere troppi caffè o alcolici durante la giornata, fumare;
  2. mangiare prima di andare a dormire, perché in quel caso, o chiedete al vostro corpo di digerire o di dormire;
  3. mangiare cibi non sani e/o pesanti da digerire;
  4. andare a dormire ad orari diversi;
  5. attività fisica troppo ravvicinata al momento di andare a letto, perché il vostro corpo rimarrà su di giri impedendovi di addormentarvi correttamente;
  6. niente smartphone, tablet o portatili a letto… lo so, lo so cosa stai pensando…UTOPIA!!! Invece…
  7. sonnellini diurni che possono rovinare il sonno notturno (è molto soggettivo questo punto, in realtà, per esempio per me non sono un problema);
  8. trasformare la camera da letto in un ambiente polivalente in cui guardare la televisione, lavorare… la stanza da letto deve essere considerato un luogo sacro dove è concesso solo dormire ed avere intimità con il/la proprio/a partner!

Ora andiamo, invece, a vedere quali sono le buone abitudini da prendere per dormire bene e qualche piccolo trucchetto per chi, magari, fatica ad addormentarsi.

ANDARE A DORMIRE SEMPRE ALLA STESSA ORA. 

Perché permette al nostro corpo di prendere uno schema di sonno regolare e di mantenerlo profondo tutta la notte.

DORMIRE IN UN AMBIENTE FRESCO, BUIO E SILENZIOSO.

NON AGITATEVI E NON IMPONETEVI DI DORMIRE SE NON RIUSCITE A PRENDERE SONNO.

È proprio su questo punto che mi voglio soffermare.
A quanti di noi  sarà capitato di non riuscire ad addormentarsi subito o di svegliarsi nel cuore della notte per poi dire “CIAO!” alla notte di sonno?!

Certo, per alcuni è un disturbo, una patologia, da trattare e curare.

Ma il punto è che, nella normalità, il tempo necessario per addormentarsi non deve essere troppo lungo. Se dopo 15, al massimo 30 minuti che ci si è messi a letto non si dorme bisogna rispettare il proprio corpo, che probabilmente ci sta dicendo che non è ancora “pronto”, non accanirsi e, piuttosto dedicarsi a qualche attività rilassante. Come la lettura, per esempio, la musica rilassante, o il pensare a tutte la cose positive che sono accadute nella giornata, anche le più piccole e banali, una tisana alla camomilla. Insomma se non si riesce a chiudere occhio è inutile rimanere a letto nella speranza di poterlo fare, ci si innervosisce e basta.

Altri due preziosi alleati per il sonno per me sono:

  1. MAGNESIO SUPREMO, integratore alimentare di Magnesio, che, preso prima di andare a dormire,  lavorando sul sistema neuro-muscolare, ti regala una nottata di riposo vero e profondo! Consigliato a chi soffre d’insonnia.
  2. ESERCIZI DI RESPIRAZIONE, che calmano, rilassano, spostano il focus. Ce ne sono tanti, anche su Youtube, ma il metodo che preferisco è quello del Dottor Weill, denominato “4-7-8”. Consiste, prima di tutto, nel prendere un grande respiro ed espellere tutta l’aria dai polmoni. Poi, con la bocca chiusa, prendere l’aria dal naso in 4 tempi/conti. Trattenere il respiro contando fino a 7, e poi buttare fuori l’aria, attraverso la bocca, per 8 secondi. Il tutto ripetuto 3 volte. Questa tecnica è basata sulla pratica indiana del “pranayama”, controllo ritmico del respiro. È ottima ed efficace anche contro l’ansia.

Spero che queste semplici regole possano davvero esserti d’aiuto, al fine di creare un tuo programma di sonno regolare. Ma soprattutto spero di averti fatto capire quanto sia importante il sonno e quanto sia necessario prendersene cura sempre;)

Ti auguro di dormire bene e fare tanti SOGNI D’ORO! 😉

 

 

Lascia un commento