Ciao ! Sono Sara, danzatrice professionista, insegnante di pilates. Sempre attiva (super attiva! :)).
Amo l'esercizio fisico per lavoro, ma anche e soprattutto per il mio benessere fisico e mentale, convinta che possa diventare davvero un piacere e non solo dovere!
Comunicativa e solare (così dicono di me!) , istintiva, curiosa, ironica (perché va bene tutto, tranne prendersi troppo sul serio!) CONTINUA A LEGGERE

Come allenare il sistema miofasciale [Infografica]

Quanto può arrivare ad influenzare il nostro corpo il sistema miofasciale?

Il sistema muscolare umano è composto da una fascia di muscoli avvolte da guaine di tessuto connettivale, che costituisce una rete estesa chiamata sistema miofasciale.

Quest’ultimo è fondamentale per la quotidianità in quanto è essenziale per la trasmissione muscolare della forza e svolge un ruolo importante per la postura.

 

Sono giunta a conoscenza di un’infografica realizzata da Blackroll, che, oltre a spiegare dimensioni e funzionamento del sistema miofasciale, che è responsabile della nostra postura, illustra anche quali sono le problematiche principale che possono intaccare il sistema.

Tra i più noti vi è l’irrigidimento della fascia, che può causare molto dolore, anche a distanza dal punto in cui si manifesta l’infiammazione e portare anche a conseguenze piuttosto gravi.

 

Non è però l’unico problema. Ne esistono anche altri, tra i quali i disturbi legati ad un’errata esecuzione dei movimenti o le infiammazioni che possono essere causate dall’eccessivo stress.

In realtà però, i disturbi del sistema miofasciale possono essere curati e in modo autonomo, con quello che viene chiamato Release Miofasciale (Self Myofascial Release SMR) che consiste nell’applicazione di una o più tecniche di automassaggio che usano la pressione localizzata attraverso l’uso di un foam roller.

 

Come spiega l’infografica di Blackroll, i benefici dell’automassaggio della fascia con un foam roller, sono molteplici:

 

dal miglioramento della circolazione alla riduzione dei tempi di recupero post-trauma. Dal favorimento dello smaltimento dell’acido lattico al miglioramento dell’elasticità e la flessibilità e molti altri, compreso anche l’alleviamento dello stress.

 

L’infografica mostra infine come allenare la fascia e quali sono le tecniche più diffuse. Potete visionare l’infografica di seguito.

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.