Ciao ! Sono Sara, danzatrice professionista, insegnante di pilates. Sempre attiva (super attiva! :)).
Amo l'esercizio fisico per lavoro, ma anche e soprattutto per il mio benessere fisico e mentale, convinta che possa diventare davvero un piacere e non solo dovere!
Comunicativa e solare (così dicono di me!) , istintiva, curiosa, ironica (perché va bene tutto, tranne prendersi troppo sul serio!) CONTINUA A LEGGERE
pranzi sani alla marineuse

Pranzi sani e gustosi in poco tempo alla Marineuse

Premesso che ci sono ancora poche (molte poche) aziende/imprese che offrono una mensa interna, la maggior parte delle persone che lavorano fuori casa DEVONO PENSARE AL PRANZO! Eh già! Ma soprattutto devono pensare a come provare a mangiare in modo sano, gustoso e, possibilmente, in poco tempo! Tranquillo, tranquillo! Si può fare!

Esistono due categorie:

  1. Chi si porta la famosa ‘schiscetta’ da casa
  2. Chi mangia fuori

Sia che tu faccia parte della prima categoria, sia che tu appartenga alla seconda, o ad entrambe a giorni alterni, in questo articolo voglio darti due dritte e consigli.

‘Schiscettaro’! Bravo! Inizio con te! Hai tutto il mio rispetto e la mia stima, perchè ti metti a cucinare e/o preparare il tuo pranzo la mattina prima di uscire o la sera prima. Anch’io lo faccio spesso e trovo che la cosa abbia due grossi vantaggi:

  • controlli moooolto meglio ciò mangi e sgarri meno
  • consumi bene tutto quello che hai in frigo, riciclando, senza sprechi e risparmiando.

Esempi di pasti facili e veloci:

  • COUS COUS ALLE ERBE. Se è un po’difficile preparare un piatto di pasta la mattina, basta versare dell’acqua bollente sul cous cous ed aggiungervi delle verdure (anche avanzate dalla sera prima. Io di solito faccio una bella spadellata la sera, con tutte la verdure che voglio finire in frigo, poi le metto nel tupperware, ed un giorno le mangio con il cous cous ed un giorno con degli straccetti di pollo, per esempio)
  • INSALATA DI CECI (o di lenticchie fredde). I legumi a pranzo sono top! Ingredienti facili, veloci e super-nutrienti! Puoi arricchirli con avocado, rucola, sedano, pomodorini e tonno.
  • INSALATA DI SPINACI (crudi), POLLO E MANDARINI.
  • VELLUTATA DI PORRI. Da consumare sia calda che fredda.
  • SANDWICH CON LE UOVA. Un classico. Giusta combinazione di carboidrati e proteine. Cerca solo di prediligere farine diverse dalla 00 per il pane.

Ora passiamo a chi mangia fuori. Beh, non possiamo non menzionare subito la tendenza del momento: LA POKÈ BOWL!

Il sushi oramai è antichità! Nella West Coast non si mangia altro. Non sei hipster o glam abbastanza per sapere già di cosa si tratta?! Tranquillo! Marineuse te lo spiega!

POKÈ è un termine hawaiano che significa letteralmente ‘tagliato a cubetti’. Il pokè è infatti un’insalata di cubetti di pesce crudo, macerati e conditi con ingredienti e salse di vario tipo, generalmente a base di soia e olio di sesamo.

La POKÈ BOWL è formata da:

  • base (riso sushi, riso integrale, quinoa, misticanza)
  • proteina (salmone, tonno, gamberi, astice, tofu)
  • scelta della marinatura (soia, olio di sesamo, latte di cocco…)
  • scelta dei topping (edamame, cavolo, avocado, frutta secca…)

È un piatto molto bilanciato e completo ed a basso apporto calorico. Lo puoi mangiare sempre e le varianti sono molteplici.

 

 

Ti facccio tre esempi (le ricette sono per 2 persone):

  • POKÈ BOWL ALL’AVOCADO:

125gr di riso; 300 ml d’acqua; 1 1/2cucchiai di aceto di riso; 300 gr di filetto di salmone; 1 1/2 cucchiai di salsa di soia; 1 cucchiaio di semi di sesamo neri; 1 vaschetta di edamame; 1 avocado; zenzero

  • POKÈ BOWL VEGETARIANA:

125 gr di riso integrale;300gr di tofu; 300ml d’acqua; 1 1/2 cucchiai di aceto di riso; 1 1/2 cucchiai di salsa di soia; 1 cucchiaio di semi di sesamo neri; 1 vaschetta di edamame; 1 avocado,; zenzero

  • POKÈ BOWL DI TONNO:

1 tonno fresco per sashimi; riso rosso thai; zucchine alla julienne; 1 cetriolo; insalata di wakame; edamame bolliti; zenzero marinato per sushi; semi di sesamo neri e bianchi; salsa di soia tamari; 1 peperoncino fresco tritato; mezzo spicchio d’aglio tritato; 1 cipollotto tritato; un quarto di cipolla di tropea tritata; 2 cucchiai di aceto di riso; 1 cucchiaio di olio evo

A Milano oramai è pieno di posti dove poterlo mangiare, ma come vedi dalla ricetta, è facilissimo anche prepararselo a casa. Anzi, sai che figura che fai se all’ora di pranzo tiri fuori dalla borsa, invece del solito tupperware, una bowl tutta colorata con una delle mille combinazioni che puoi crearti, scegliendo e variando tu di volta in volta i vari ingredienti?!  Potresti creare una tendenza… in pausa pranzo!

 

 

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.